lettere

Iatrogeno
ICSI
Idatide del Morgagni
Idiopatico
Idrocele
Idronefrosi
Idropionefrosi
Immunosoppressione
Impotenza
Incidentale
Incidenza
Incompleto svuotamento vescicale (sensazione di)
Incontinenza
Induratio Penis Plastica
Infarto
Infertilità
Infezione venerea
Iniezione intracavernosa
Insufficienza renale
Intracavernosa
Iperattività vescicale
Iperplasia prostatica (benigna)
Ipertono muscolare
Ipospadia
Iscuria
IVES
IVU
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z [0-9][$-@]


Iatrogeno
causato da un trattamento medico (chirurgico o farmacologico)


ICSI
Intra-Cytoplasmic Sperm Injection. Modalità di fecondazione assistita in vitro, che prevede la micro-iniezione dello spermatozoo all’interno dell’ovocita. Gli spermatozoi possono essere prelevati dal liquido seminale o direttamente dal testicolo o dall’epididimo mediante un micro-prelievo chirurgico (si veda anche TESE, MESA, PESA, TESA); successivamente un Biologo provvede alla introduzione dello spermatozoo nell’ovocita, mentre il Ginecologo inserirà l’ovocita fecondato nell’utero femminile


Idatide del Morgagni
piccola appendice fibrosa localizzata sulla porzione craniale di ciascun testicolo. Si tratta di un residuo embrionale di nessuna funzionalità nell’adulto che può, torcendosi sul proprio asse, determinare una importante sintomatologia dolorosa che entra in diagnosi differenziale con la torsione del testicolo e con la orchiepididimite


Idiopatico
senza una causa specifica


Idrocele
condizione patologica caratterizzata dalla presenza di un versamento liquido di aspetto sieroso tra la tunica vaginale ed il testicolo


Idronefrosi
dilatazione dei calici e della pelvi renale (sistema di escrezione delle urine). È generalmente conseguenza di una causa ostruttiva (per esempio, un calcolo o un tumore) o di una causa malformativa (per esempio, stenosi del giunto pielo-ureterale)


Idropionefrosi
infezione di rene e pelvi renale, caratterizzata dalla formazione di raccolte di pus in presenza di una dilatazione delle cavità escretrici


Immunosoppressione
utilizzo di farmaci che riducono la risposta immunitaria in un determinato organismo; tali farmaci – che possono presentare una azione diffusa sul sistema immunitario oppure una azione selettiva su uno specifico bersaglio – vengono per esempio utilizzati nei Pazienti sottoposti a trapianto di un organo, al fine di ridurre al minimo il rischio di rigetto d’organo


Impotenza
si veda Disfunzione erettile


Incidentale
riscontrato casualmente in corso di accertamenti o di procedure effettuate per altro motivo


Incidenza
indicatore statistico che misura il numero di nuovi eventi che si verificano in un determinato arco temporale all’interno di una popolazione oggetto di studio (per esempio, incidenza annuale in Italia del tumore alla prostata = numero di nuovi casi di tumore prostatico che ogni anno si verificano in Italia)


Incompleto svuotamento vescicale (sensazione di)
disturbo di svuotamento vescicale, generalmente su base ostruttiva, caratterizzato dalla percezione da parte del Paziente della presenza di un residuo di urina in vescica al termine della minzione. Dopo un breve lasso di tempo, il Paziente può percepire nuovamente la necessità di svuotare la vescica; è frequente nei Pazienti affetti da Iperplasia Prostatica


Incontinenza
perdita involontaria, di grado variabile, di urine o feci. Per maggiori informazioni sulle cause, sui sintomi, sulle terapie e sui trattamenti chirurgici si consulti anche Incontinenza Urinaria [link ipertestuale]


Induratio Penis Plastica
si veda Malattia di Lapeyronie


Infarto
necrosi del tessuto di un organo dovuto alla occlusione di una arteria ed alla conseguente impossibilità da parte del sangue ossigenato di raggiungere il tessuto a valle della ostruzione (per esempio, infarto del miocardio o infarto renale)


Infertilità
impossibilità da parte di un soggetto femminile di portare a termine una gravidanza, generalmente per un aborto spontaneo, dopo che il concepimento è avvenuto regolarmente


Infezione venerea
infezione contratta con un rapporto sessuale


Iniezione intracavernosa
modalità di trattamento della disfunzione erettile, che prevede la iniezione diretta nei corpi cavernosi di farmaci con azione vasodilatatoria


Insufficienza renale
condizione patologica legata alla perdita (temporanea o permanente) della capacità di filtrazione del sangue da parte del rene. Si distinguono una forma acuta da una forma cronica


Intracavernosa
si veda Iniezione Intracavernosa


Iperattività vescicale
condizione patologica in cui la vescica di un Paziente tende a contrarsi ed a svuotarsi involontariamente a volumi di riempimento non adeguati; può accompagnarsi a perdita di urina


Iperplasia prostatica (benigna)
Si veda anche Adenomioma. Incremento dimensionale della porzione centrale della prostata (adenoma) che, crescendo, tende ad occludere il lume dell’uretra ostacolando il normale deflusso delle urine in corso di minzione, e determinando i disturbi di svuotamento minzionale su base ostruttiva (esitazione minzionale, sgocciolamento post-minzionale, mitto ipovalido, sensazione di incompleto svuotamento vescicale). Per maggiori informazioni sulle cause, sui sintomi, sulle terapie e sui trattamenti chirurgici si consulti anche Iperplasia Prostatica [link ipertestuale]


Ipertono muscolare
incremento del tono muscolare, generalmente su base neurologica


Ipospadia
malformazione congenita dell’uretra maschile, caratterizzata dalla localizzazione anomala del meato uretrale esterno che – al posto di trovarsi sul glande – si trova sulla superficie ventrale del pene (in posizione variabile tra la base del pene ed il solco balano-prepuziale alla base del glande)


Iscuria
svuotamento vescicale per “troppo pieno”. Tale condizione patologica è generalmente segno di una patologia ostruttiva cronica (iperplasia prostatica ostruente) che condiziona uno stato di ritenzione urinaria nel Paziente


IVES
stimolazione elettrica intravescicale


IVU
infezione delle vie urinarie


Il dott. Tommaso Camerota si propone di pubblicare sul sito internet www.camerota.it informazioni precise ed aggiornate, ma non garantisce sulla loro completezza ed esaustività. Dalla lettura dei testi presenti sul sito internet non devono infatti essere tratte conclusioni cliniche definitive; i documenti contengono esclusivamente informazioni di carattere generale, con finalità divulgativa, informativa, illustrativa ed educativa. Per favore, continua a leggere [...]