lettere

Facomatosi
Fecondazione assistita
Fenotipo
Feocromocitoma
Ferro di cavallo
Feto
Fibrosi
Fibrosi retroperitoneale
Fimosi
FISH
Fissazione testicolare
Fistola
Fistola artero-venosa
Fistolografia
FIVET
Flebolita
Flussometria
Fournier
Frenulo breve
Frigidità

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z [0-9][$-@]


Facomatosi
gruppo di malattie ereditarie caratterizzate dallo sviluppo - in diversi distretti corporei – di numerose formazioni neoplastiche a lento potenziale di malignità. Fra queste malattie si riconoscono la Sclerosi Tuberosa (che generalmente si accompagna alla presenza di angiomiolipomi renali), e la Sindrome di Von Hippel Lindau (che si accompagna a tumori benigni e maligni del rene)


Fecondazione assistita
procedura medica che consente di favorire la fecondazione di un ovocita da parte di uno spermatozoo, qualora questa non sia avvenuta in modo naturale nonostante un periodo adeguato di tentativi infruttuosi. Si distinguono procedure in vivo (per esempio, GIFT) e procedure in vitro (per esempio, ICSI e FIVET)


Fenotipo
aspetto morfologico di un Soggetto. Esso dipende dal genotipo dell’individuo (informazione genetica) e dalla influenza dell’ambiente in cui l’Individuo cresce


Feocromocitoma
neoplasia (benigna o maligna) caratterizzata dalla iperproliferazione di cellule cromaffini del neuroectoderma situate nel surrene; questo tessuto ha la capacità di sintetizzare, immagazzinare e rilasciare catecolamine, molecole responsabili della sintomatologia tipica di tale condizione patologica (ipertensione arteriosa, sudorazione profusa, perdita di peso, nervosismo, disturbi gastrointestinali aspecifici). Si confronti con Paraganglioma


Ferro di cavallo
si veda Rene A Ferro Di Cavallo


Feto
è il prodotto del concepimento, dopo la decima settimana di gestazione (momento in cui acquisisce le caratteristiche fenotipiche della specie umana). Prima prende il nome di embrione


Fibrosi
processo cicatriziale esuberante


Fibrosi retroperitoneale
condizione patologica caratterizzata dalla presenza di una quantità esuberate di tessuto fibrotico nel retroperitoneo, che tende a comprimere le strutture circostanti (per esempio gli ureteri, determinando una idronefrosi tipicamente bilaterale)


Fimosi
condizione caratterizzata dalla impossibilità alla completa retrazione della cute del prepuzio, che non riesce a scoprire interamente il glande. Tale condizione può essere fisiologica (in età pediatrica) o patologica (nell’adulto, soprattutto come conseguenza di processi infiammatori e flogistici, anche post-infettivi)


FISH
Ibridazione Fluorescente In Situ. Tecnica utilizzata nella diagnostica del tumore transizionale della vescica e della alta via escretrice, che consente la identificazione - attraverso molecole fluorescenti – di specifiche mutazioni genetiche


Fissazione testicolare
si veda Orchidopessi


Fistola
comunicazione fra due strutture o organi, normalmente indipendenti tra loro, che consente il passaggio di liquido (in urologia, di urina) attraverso un percorso. Può formarsi come conseguenza di un pregresso intervento chirurgico, di un trattamento radioterapico o di un trauma


Fistola artero-venosa
Primo significato: accesso vascolare permanente che consente la comunicazione tra una arteria ed una vena; viene confezionata chirurgicamente per consentire la esecuzione di una emodialisi nei Pazienti affetti da insufficienza renale cronica di grado severo. Secondo significato: in alcuni casi – per esempio, in seguito ad un trauma o ad un intervento chirurgico – possono formarsi delle fistole artero-venose patologiche tra vene ed arterie di differenti distretti dell’organismo, con conseguenze emodinamiche a volte anche significative che possono richiedere un intervento chirurgico correttivo


Fistolografia
esame radiologico che prevede la introduzione di un mezzo di contrasto all’interno del tramite fistoloso, al fine di documentare il decorso della fistola ed il rapporto che la medesima trae con gli organi circostanti


FIVET
Fecondazione In Vitro E Trasferimento Embrionario. Modalità di fecondazione assistita in vitro, che prevede la messa a contatto degli spermatozoi con un ovocita. La fecondazione, a differenza della ICSI, avviene spontaneamente. L’ovocita fecondato verrà introdotto nell’utero femminile dal Ginecologo


Flebolita
deposito di sali di calcio presente nello scavo pelvico; non riveste un significato patologico, ma può essere confuso con una formazione litiasica della via urinaria


Flussometria
si veda Uroflussometria


Fournier
si veda Gangrena Di Fournier


Frenulo breve
condizione nella quale il frenulo, che unisce il prepuzio e il glande, non è sufficientemente lungo da consentire la corretta esposizione del glande durante l’erezione peniena


Frigidità
incapacità della donna ad ottenere un orgasmo nel corso del rapporto sessuale

Il dott. Tommaso Camerota si propone di pubblicare sul sito internet www.camerota.it informazioni precise ed aggiornate, ma non garantisce sulla loro completezza ed esaustività. Dalla lettura dei testi presenti sul sito internet non devono infatti essere tratte conclusioni cliniche definitive; i documenti contengono esclusivamente informazioni di carattere generale, con finalità divulgativa, informativa, illustrativa ed educativa. Per favore, continua a leggere [...]