lettere

Ecografia
Ectopia
Ectropion
Edema
Effetto placebo
Elettromiografia
Ematocele
Ematoma
Ematuria
Embolia
Embriogenesi
Embrione
EMG
Emodialisi
Emospermia
Endoscopia (urologica)
Endoscopio
Enterocistoplastica (di ampliamento)
Enuresi
Epidemiologia
Epididimite
Epididimo
Epispadia
Erezione
Ermafroditismo
Ernia
Esame chimico-fisico della urine
Esame urodinamico
Esame viedourodinamico
Esitazione minzionale
Espianto d’organo
Estemporaneo
Estrofia vescicale
ESWL
Eviscerazione
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z [0-9][$-@]


Ecografia
metodica radiologica basata sull’impiego degli ultrasuoni; a seconda delle frequenze utilizzate, è possibile studiare in maniera più approfondita determinate strutture


Ectopia
presenza di un organo in posizione anomala


Ectropion
condizione che può interessare l’uretra femminile, che si caratterizza per la estroflessione e fuoriuscita di mucosa uretrale dal meato esterno. Si tratta di una condizione benigna, che può però condizionare dolore, sanguinamento locale o disturbi di svuotamento vescicale


Edema
accumulo ed infiltrazione di materiale di aspetto sieroso all’interno dei tessuti


Effetto placebo
risposta positiva conseguente alla somministrazione di una terapia o di un trattamento che da un punto di vista biologico è noto non avere alcuna efficacia; il risultato positivo è dovuto all’effetto psicosomatico indotto nel Paziente, il quale è convinto di assumere una terapia efficace essendo ignaro di aver assunto un prodotto inefficace


Elettromiografia
metodica neurofisiologica che consente la registrazione e lo studio della attività neuromuscolare in un determinato distretto corporeo


Ematocele
versamento ematico tra la tunica vaginale ed il testicolo


Ematoma
raccolta localizzata ed organizzata di sangue all’interno di un tessuto o di un organo


Ematuria
presenza di sangue nelle urine. Si distingue la Microematuria (presenza microscopica di emazie evidente alla analisi del sedimento urinario) dalla Macroematuria (presenza di sangue nelle urine tale da modificarne macroscopicamente il colore in rosso o bruno). La ematuria è un segno aspecifico della presenza di una patologia sottostante (per esempio: infezione delle vie urinarie, litiasi, neoplasia, ecc)


Embolia
improvvisa occlusione di un vaso sanguigno ad opera di un coagulo ematico


Embriogenesi
fase di formazione e di sviluppo dell’embrione, che segue alla fase di fecondazione dell’ovocita da parte dello spermatozoo


Embrione
è il prodotto del concepimento, fino alla decima settimana di gestazione. Successivamente prende il nome di feto


EMG
si veda Elettromiografia


Emodialisi
si veda Dialisi


Emospermia
presenza di sangue nel liquido seminale


Endoscopia (urologica)
procedura operativa che consente di effettuare interventi chirurgici per via trans-uretrale. Non richiede la esecuzione di incisioni chirurgiche


Endoscopio
in generale, si tratta di uno strumento (rigido o flessibile) che consente la esecuzione di procedure lungo le cavità del corpo umano. Oltre alla urologia, utilizzano endoscopi la gastroenterologia e la otorinolaringoiatria


Enterocistoplastica (di ampliamento)
procedura chirurgica che prevede l’ampliamento della vescica mediante l’utilizzo di un segmento intestinale (tipicamente, una porzione di ileo); l’obiettivo è quello di incrementare il volume vescicale. Tale intervento viene infatti generalmente proposto in Pazienti con vesciche coartate (contratte, rigide e di aspetto cicatriziale) in esiti di pregressi trattamenti radioterapici o chirurgici dello scavo pelvico, cui consegua una riduzione del volume vescicale eventualmente associato ad uno stato di iperattività vescicale


Enuresi
forma di incontinenza urinaria caratterizzata dalla perdita involontaria di urina, tipicamente di notte


Epidemiologia
scienza che studia l’insorgenza, la diffusione e le manifestazioni delle malattie in un determinato territorio


Epididimite
infiammazione dell’epididimo


Epididimo
struttura anatomica dell’apparato genitale maschile, che mette in collegamento il testicolo con il dotto deferente (struttura che convoglia gli spermatozoi fino all’uretra intraprostatica). L’epididimo si divide in testa, corpo e coda


Epispadia
malformazione congenita dell’uretra maschile, caratterizzata dalla localizzazione anomala del meato uretrale esterno che – al posto di trovarsi sul glande – si trova sulla superficie dorsale del pene


Erezione
processo fisiologico caratterizzato da progressivo inturgidimento - del pene nel maschio, del clitoride nella femmina – fino all’ottenimento di uno stato di rigidità che consente l’avvenimento del rapporto sessuale. La erezione si determina grazie all’afflusso di sangue arterioso all’interno dei corpi cavernosi; l’intero processo è sotto il controllo neurologico, vascolare, ormonale e psicologico


Ermafroditismo
presenza, nello stesso individuo, di caratteri sessuali di entrambi i sessi


Ernia
fuoriuscita di un organo, o di parte di esso, dalla cavità in cui è fisiologicamente contenuto


Esame chimico-fisico della urine
analisi che consente di valutare le caratteristiche chimiche e fisiche delle urine, le quali possono risultare alterale in corso di numerose condizioni cliniche (per esempio: calcolosi, insufficienza renale, disordini metabolici, ecc)


Esame urodinamico
valutazione funzionale mininvasiva eseguita in regime ambulatoriale. L’esame inizia con una uroflussometria libera; successivamente il Paziente viene fatto sdraiare e, in posizione supina, si procede alla introduzione di due piccole sonde, una uretrale e l’altra rettale, con le quali è possibile registrare le pressioni detrusoriali ed addominali. Attraverso la sonda uretrale si procede poi alla introduzione di soluzione fisiologica a temperatura ambiente, a velocità di riempimento costante; durante l’esame, si procede alla valutazione del comportamento funzionale della vescica (al variare dei volumi di riempimento) e del tono pressorio sfinterico. Il Paziente viene invitato a riferire il momento in cui compaiono il primo stimolo minzionale ed uno stimolo minzionale non procrastinabile. Questo esame viene eseguito per valutare una incontinenza urinaria maschile e femminile, o per confermare una patologia ostruttiva


Esame viedourodinamico
particolare modalità di esecuzione di un esame urodinamico, generalmente riservata ai Pazienti che si sospetta essere affetti da patologia neurologica, nel corso della quale la vescica viene riempita con mezzo di contrasto organo-iodato diluito in soluzione fisiologica. Nel corso della procedura, viene utilizzato un fluoroscopio che consente di valutare dal punto di vista radioscopico l’attività motoria e l’aspetto morfologico della vescica in relazione al suo comportamento funzionale; in altre parole, è possibile vedere la forma della vescica, mano a mano che ne si studia il comportamento


Esitazione minzionale
disturbo di svuotamento vescicale, generalmente su base ostruttiva, caratterizzato dall’intercorrere di un lasso di tempo tra la percezione dello stimolo minzionale e l’inizio effettivo della minzione, una volta che il Paziente si trovi in un luogo idoneo alla minzione; è frequente nei Pazienti affetti da Iperplasia Prostatica


Espianto d’organo
rimozione da un organismo ricevente di un organo trapiantato in precedenza


Estemporaneo
tipicamente si riferisce alla esecuzione di una analisi istologica di tessuto effettuata nel corso di un intervento chirurgico (intraoperatoriamente), al fine di meglio determinare il prosieguo dell’intervento


Estrofia vescicale
malformazione congenita della vescica e della parete addominale anteriore, caratterizzata dalla mancata fusione delle strutture anteriori. Il neonato – che può essere di sesso maschile o femminile – si presenta con una area piatta rosea sul basso ventre (placca estrofica) caratterizzata dalla mucosa vescicale esposta, dalla quale fuoriesce in continuo l’urina escreta dagli osti ureterali. Generalmente si associa anche la mancata fusione anteriore della sinfisi pubica. Tale severa condizione clinica, che richiede la esecuzione di plurimi interventi chirurgici per essere risolta, non mette a rischio la sopravvivenza del neonato


ESWL
Extracorporeal Shock Wave Lithotripsy. Tecnica di frantumazione extracorporea non invasiva dei calcoli delle vie urinarie, che si avvale della generazione di onde d’urto indirizzate sul calcolo mediante un controllo ecografico o radioscopico. Le onde d’urto possono essere generate secondo tre differenti modalità: elettroidraulica, piezoelettrica, elettromagnetica.


Eviscerazione
fuoriuscita degli organi addominali dalla apertura di una ferita chirurgica mal cicatrizzata


Il dott. Tommaso Camerota si propone di pubblicare sul sito internet www.camerota.it informazioni precise ed aggiornate, ma non garantisce sulla loro completezza ed esaustività. Dalla lettura dei testi presenti sul sito internet non devono infatti essere tratte conclusioni cliniche definitive; i documenti contengono esclusivamente informazioni di carattere generale, con finalità divulgativa, informativa, illustrativa ed educativa. Per favore, continua a leggere [...]